Noi e la D.A.D

In evidenza

                                                                                                                                                         

Carissimi,

sarebbe stato, come mia consuetudine, mio piacere incontrarvi di persona per condividere con voi tutti, questo momento della mia vita e della mia carriera scolastica: questo passaggio importante, entusiasmante ma nel contempo malinconico, di un necessario prosieguo della mia carriera professionale.

 Purtroppo i tempi stretti non me lo hanno permesso.

Affido pertanto ad un mezzo comunicativo che, come sapete non amo, il mio saluto riconoscente e affettuoso a voi tutti che avete condiviso con me, con passione, abnegazione e sacrificio questo percorso di collaborazione e di intensa operatività.

Quindi la mia gratitudine va a coloro i quali hanno concorso e concorrono alla crescita della Comunità scolastica e professionale; a coloro che, a vario modo, hanno lavorato costantemente per il perseguimento di un’effettiva crescita della Scuola in tutte le sue dimensioni, in ogni occasione e in ogni momento storico. Non ultima una inaspettata pandemia affrontata dal punto di vista umano, pedagogico e non meno didattico metodologico con tutto l’ entusiasmo e la forza che ci era rimasta .

Vi ho visto impegnati ad affrontare nuove metodologie e spazi sconosciuti, disponibili  sempre verso i nostri studenti che ci hanno ripagato con altrettanto impegno.

Tale disponibilità ha consentito, invero, di migliorare notevolmente il contesto generale, l’ambiente di lavoro, la comunicazione, le relazioni, gli esiti, i processi pervenendo positivamente e coerentemente ad un‘efficace organizzazione.

Ho sempre lavorato per riuscire a dare impulso alla crescita professionale di ciascuno e di tutti e cercato di fornire stimoli e ulteriori motivazioni per una Scuola propositiva, attiva, dinamica e partecipe al cambiamento, nell’interesse generale e soprattutto per creare un preziosissimo “senso di appartenenza” che ritengo sia il sale e l’ essenza principale di una squadra che funziona .

Spero di esserci riuscita.

Le difficoltà, le diffidenze e qualche volta, le resistenze sono insite in tutti i processi che mirano al miglioramento, al cambiamento, alla rivisitazione dei processi formativi, non solo ma anche degli assetti organizzativi e lavorativi. Tutto ciò esiste effettivamente e bisogna tenerne conto per un confronto aperto in un prospettiva dialettica e costruttiva .

Fa parte del ... gioco !

Sento di dover rivolgere un sincero e sentito ringraziamento a tutti per la fiducia accordatami , per la disponibilità sempre dimostrata, per l’entusiasmo e la voglia di fare con cui si è proceduti, nei diversi settori e ambiti di competenza, in maniera professionale pervenendo a risultati apprezzabili e constatabili da tutti .

Ringrazio i Collaboratori più stretti , le docenti FF.SS, i componenti le Commissioni e i Dipartimenti, il Dsga e gli Assistenti amministrativi, i Collaboratori scolastici, l’ ing Magliano RSPP, il Presidente del Consiglio d’Istituto ed i suoi membri, i Rappresentanti di classe, i genitori degli alunni per il loro impegno quotidiano e per aver saputo significare costantemente e responsabilmente, con grande dedizione, la voglia di operare per la crescita dei ragazzi.

L’augurio più vivo e sincero è che possiate proseguire nel lavoro di innovazione scolastica sempre con grande apporto professionale e profondo senso di appartenenza al Territorio e alla Comunità scolastica, che fanno di una Scuola e Comunità educante la vera forza !

Potrei dire, senza alcuna presunzione : “è un’ esperienza da ripetere” e mi date la forza e la motivazione per mettermi in gioco ancora una volta.

Una vera Comunità educante si distingue se è capace di “ritrovarsi” in quello che fa e se sa “riproporsi” in termini di accresciute competenze progettuali; se si riconosce nel ruolo vero ed effettivo che prima di passare altrove c è ancora tanto da fare.

 Buone vacanze e buon riposo a tutti

 Semper ad maiora!

 

 Concludo, rivolgendo gli auguri di buon inizio d’anno alla Collega Dirigente Scolastica prof.ssa Angela Sepe che subentrerà dal 1° settembre ed alla quale da subito - nel caso in cui ce ne fosse bisogno - do la mia disponibilità, per quanto possibile, ben consapevole del macchinoso e complesso avvio d’anno scolastico non privo di inevitabili ritardi e di qualche disfunzione, che tuttavia ci si augura vengano presto superati consentendo così il regolare procedere .

Tanti auguri Collega

buon lavoro!

 

Daniela Paparella

 

URP

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - "CARLO POERIO"

Corso Vittorio Emanuele, 124 80121 Napoli

Tel: 081-7618027 / 081-7613122

EMAIL:
NAMM07800V@istruzione.it
NAMM07800V@pec.istruzione.it

Cod. Mecc. NAMM07800V
Cod. Fisc. 80061370633
Fatt. Elett. UFE6OW

IBAN IT40K0760103400000018494807

Area riservata